Rete di Hartmann

Questo campo di forza, d’origine tellurica ma anche cosmica, è stato scoperto e studiato dal Dr. Ernst Hartmann, medico, ricercatore e scrittore tedesco, radioestesista e di fatto fondatore della geobiologia.
La rete globale (global grid) è costituita da fasce ortogonali tra loro orientate verso nord-sud ed est-ovest che formano quella che oggi è appunto nota come “rete di Hartmann”. Queste fasce, larghe circa 20-30 cm, coprono tutta la superficie della terra, creando tanti rettangoli larghi 2 metri e mezzo ed alti 2 metri (Centro Europa). La grandezza del reticolo può variare a seconda delle fasi lunari, della latitudine, prima di forti depressioni atmosferiche o eventi tellurici. (1.80 x 2.30 – 2.50 x 3.20). A volta si possono osservare linee di Hartmann ripetute o cosiddette doppie( come descritte dal radioestesista Prof. Emil Wormsch); da misurazioni da noi effettuate questo fenomeno è dovuto alla presenza in casa di cellulari, reti Wi-Fi, ma anche persiane metalliche, tubi neon, bastoni per tende metallici.
Hartmann condusse assieme al fratello e a altri ricercatori molti studi, dove egli aveva riscontrato che la permanenza dell’uomo sulle linee di forza ma soprattutto in prossimità dei nodi(nodi di Hartmann) della rete globale portava a diverse patologie e disturbi che spaziano dal sonno disturbato, vera e propria insonnia, emicranie, allergie fino alle più gravi malattie cardiovascolari e degenerative.
Come già accennato le linee di Hartmann di per se non risultano essere nocive, lo sono invece i nodi, dove si possono riscontrare fino a 1400 Reizeinheiten (” Unità di disturbo”), responsabili come già dimostrato da diversi autori di alterazioni biologiche sugli esseri umani, animali o vegetali.

P.Iva e C.F. 02943920211